Un particolare messaggio di auguri agli italiani pubblicato dal Codacons che, attraverso il suo presidente Carlo Rienzi, si rivolge ai cittadini per ricordare tutte le criticità e i nodi irrisolti che attendono il Paese nel nuovo anno.

In un videomessaggio di denuncia il Codacons, nel porgere gli auguri agli italiani per il nuovo anno, fa una rassegna dei problemi ancora senza soluzione che il paese si trascinerà nel 2020: dall’ex Ilva che rischia la chiusura al dramma di Venezia che con il costossimo Mose non riuscirà a risolvere il problema dell’acqua alta; dalle scuole che cadono a pezzi e la questione dell’edilizia scolastica al 5G e al gioco d’azzardo che metteranno a rischio sicurezza e salute di milioni di utenti; dalle nuove tasse inserite nella Manovra passando per il flop del reddito di cittadinanza che sta bruciando risorse senza avere effetti sui consumi. E proprio i consumi secondo il Codacons rimarranno fermi anche nel 2020, con effetti negativi pesanti per l’intera economica e l’occupazione.

Queste sono alcune delle criticità che il Paese e i cittadini dovranno affrontare nel 2020 – spiega nel videomessaggio il presidente Rienzi – e di cui tuttavia il presidente della Repubblica Mattarella siamo certi non parlerà nel discorso di fine anno di stasera, pur essendo questioni che interesseranno in modo diretto milioni di italiani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here