Un vero e proprio festival dedicato allo sport, in tutte le sue forme. Sarà questo il Decathlon Roma Sport Forum, il nuovo grande evento di promozione sportiva della Capitale organizzato da Sportivi per Roma, che oggi è stato presentato nella sala Tevere della Regione Lazio.

 

La manifestazione intende promuovere in particolare lo sport inclusivo ed accessibile. Durante l’evento sarà possibile praticare e ricevere informazioni su oltre 40 diverse discipline sportive, per un totale di 216 ore di sport. Il villaggio sarà aperto sabato dalle 9 a mezzanotte e domenica dalle 9 alle 20:30, in via Mary Pandolfi De Rinaldi 14 (Decathlon Tor Vergata).

 

“La caratteristica comune di tutti gli sport è far stare bene ed insegnare il rispetto delle regole e dell’avversario, qualsiasi attività sportiva è divertimento per chi la pratica. Non esistono da questo punto di vista  “discipline minori” e il Decathlon Roma Sport Forum è stato pensato ed organizzato con questi principi ispiratori – commenta Angelo Diario, Direttore Generale di Sportivi per Roma -. La nostra associazione sta diventando un punto di riferimento per le società sportive di Roma perché accoglie chiunque sia in linea con questa visione: abbiamo dato vita ad una rete solidale che, tramite iniziative concrete come questa, permette a tutti di trovare spazi per promuovere e sviluppare le proprie attività”.

 

“Sono orgogliosa di poter partecipare a questa iniziativa, dove lo sport si presenta funzionale attraverso le sue multi discipline – dichiara Annalisa Minetti, campionessa paralimpica e madrina dell’evento -. Decathlon da sempre affianca le persone lungo i loro percorsi sportivi rendendoli accessibili e usabili a chiunque .In questo evento il protagonista sono certa sarà lo skymano questa nuova disciplina sportiva che darà allo sport la possibilità di essere realmente inclusivo perché decathlon Roma  sport  forum è e deve essere un diritto di tutti”.

 

“Ideare, produrre, commercializzare articoli sportivi non può essere l’unica (per quanto già articolata ed interessante) attività cui indirizzare le proprie risorse e progetti, se si ha a cuore la divulgazione dello sport e la crescita della cultura del movimento fisico e del benessere psicofisico – prosegue Fulvio Matteoni, Responsabile Rapporti Istituzionali di Decathlon Italia -. La nostra mission ci spinge quindi ad impegnarci in locale e in partnership con chi fa sport e lavora con lo sport per generare riflessioni e azioni per promuovere  lo sviluppo dello  stesso con una vocazione multisport a sostegno in particolare delle pratiche sportive meno mediatizzate’’.

 

“È importante fermarsi a riflettere sulle prospettive di un nuovo modello di promozione sportiva, di organizzazione di eventi e di coinvolgimento della città. Serve un nuovo patto educativo che coinvolga tutta la comunità. Dalle istituzioni agli Enti di Promozione Sportiva, dalla scuola alla famiglia, passando per tutta la comunità educante o l’associazionismo sportivo, sociale e culturale, ogni protagonista dovrà essere focalizzato su un obiettivo primario: formare cittadini migliori. Lo sport, in questo caso, ha tutti gli strumenti per giocare un ruolo fondamentale in una simile partita – conclude Juri Morico, Presidente di OPES Italia -. Siamo consci che nessuno si salva da solo, vinciamo e raggiungiamo gli obiettivi prefissi se, e solo se, affronteremo i prossimi anni e le future sfide #insieme! OPES c’è”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here