“Persi 289 miliardi di fatturato. Aiuti a 800mila professionisti”. Così apre stamattina Il Sole 24 Ore. I dati trasmessi alle Entrate: alberghi e ristoranti le attività più colpite (-40,3%). Reddito di cittadinanza sospeso per chi trova lavoro. Più fondi contro la povertà.

A pagina 2: “Dl Sostegni: fondo perduto per 800mila professionisti”. Verso il cdm. Gli autonomi iscritti agli ordini entrano per la prima volta nel sistema generale che misura gli aiuti sui cali di fatturato 2020.

(…) il governo aveva ipotizzato un avvio quasi immediato, entro 10 giorni dall’entrata in vigore del decreto, dei bonifici da completare a tappe forzate entro il 30 aprile – si legge sul quotidiano economico – . Nemmeno questa sfida è semplice. Anche perché la platea a cui si rivolgerà il nuovo sistema di aiuti è amplissima, e punta verso quota 3 milioni per abbracciare tutte le attività economiche con un fatturato 2019 fino a 10 milioni e con perdite di volume d’affari di almeno il 33% l’anno scorso. In questo panorama, secondo le stime del governo, entreranno anche 800mila fra avvocati, commercialisti, geometri, ingegneri, architetti e così via. L’aiuto riguarderà anche gli iscritti alle gestioni separate delle diverse Casse previdenziali, mentre per i lavoratori stagionali e dello sport sarà replicato l’aiuto pagato dall’Inps. (…) Per i professionisti il decreto «Sostegni» dovrebbe quindi rappresentare il superamento di quel «reddito di ultima istanza» che era stato riconosciuto un anno fa dal decreto di marzo (il «Cura-Italia», Dl 18/2020). Per loro varranno i criteri generali che misurano l’aiuto (sotto forma di bonifico o di credito d’imposta) sulla base della perdita media mensile di fatturato 2020 rispetto al 2019 moltiplicata per due. (…)”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here