“Purtroppo, come temevamo, piove sul bagnato: ai dieci punti vendita per cui Douglas aveva previsto la chiusura su Roma, (Fiumicino già chiuso) se ne sono aggiunti altri quattro. La nostra preoccupazione sale per i molti lavoratori, per lo più donne, le cui prospettive non si fanno rosee, peraltro in un comparto in forte crisi a causa della pandemia”.

E’ quanto si legge in una nota il Segretario territoriale della Fisascat-Cisl di Roma Capitale e Rieti, Giulia Falcucci, in cui si aggiunge che “va fatto tutto il possibile per trovare soluzioni concrete a tutela di molte famiglie, che stanno vivendo un momento di forte tensione. Non sarebbe accettabile, lo ribadiamo, lasciare queste lavoratrici e lavoratori senza alcuna forma di tutela e prospettiva”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here