Molti sono gli interventi in corso e previsti per il 2020 negli edifici scolastici di competenza della Città metropolitana di Roma Capitale.

Proseguono gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria degli istituti e che riguardano anche le  le essenze arboree, il servizio integrato energia e manutenzione degli impianti tecnologici, le verifiche previste sugli impianti ascensori e piattaforme elevatrici, dei dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, e di manutenzione e sicurezza su impianti elettrici.

In corso di esecuzione sono i lavori di confinamento pavimentazione per presenza di fibre di amianto all’ITCG “Di Vittorio” di via Aquilonia e al Liceo Scientifico “Levi Civita” di Torre Annunziata (per un importo pari a circa 650.000 euro), interventi di adeguamento per l’ottenimento del Certificato Protezione Incendi al “Falcone” di via Rugantino; lavori di rifacimento impermeabilizzazione e miglioramento della fruibilità all’Ex “Minniti” di Guidonia (256 mila euro); sistema antincendio all’ISA “Parri” di Velletri (330 mila euro); lavori di protezione e mantenimento della strada romana soggetta a vincolo archeologico al Campus di Via Pedemontana, e altri interventi di messa in sicurezza alle facciate, controsoffittature, coperture e mura esterne secondo quanto previsto per ciascun istituto all’ITIS “Armellini”, IIS “E.Mattei” di Cerveteri, Liceo Scientifico “Pasteur” di Cerveteri.
Il Vice Sindaco della Città metropolitana di Roma e delegata all’edilizia scolastica, Teresa Maria Zotta spiega: “Nel massimo rispetto delle norme di sicurezza e tutela della salute per la riapertura dei cantieri, il Dipartimento Edilizia scolastica della Città metropolitana di Roma sta coordinando la prosecuzione dei lavori secondo il programma di opere previsto. Stiamo facendo il possibile per rispettare il cronoprogramma di interventi e arrivare nei tempi previsti alla chiusura delle opere già finanziate. Nel quadro delle risorse disponibili e nell’incertezza delle consistenze finanziare per programmare nuovi interventi, andare avanti con i lavori già definiti è una priorità, per gli studenti e per gli insegnanti: l’Ente ha come massima priorità, come sempre, il dovere di garantire sicurezza, adeguatezza e ammodernamento degli spazi dove ogni giorno migliaia di studenti del territorio metropolitano torneranno presto a vivere e studiare”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here