“Non c’è nessuna scorciatoia nel riconoscere la cittadinanza a ragazzi e ragazze che sono andati a scuola in Italia e sono già italiani in tutto per tutto.
La cosa strana e inaccettabile è che questi ragazzi vengano considerati di serie B.
E gli italiani che si confrontano con la realtà ogni giorno lo sanno benissimo. Salvini se ne può fare tranquillamente una ragione.

E non ha nemmeno senso parlare di immigrazione. Questi ragazzi sono nati per la maggior parte in Italia o ci sono arrivati da piccolissimi. L’Italia è il loro Paese, l’italiano la loro lingua.
Ma sappiamo che Salvini quando parla di stranieri o figli di stranieri vede tutto rosso”.

Lo dichiara il deputato democratico Matteo Mauri, già vice ministro dell’Interno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here