Nell’ambito delle misure per il contenimento dell’epidemia da Coronavirus, l’Inail, in qualità di soggetto attuatore degli interventi di protezione civile, ha avviato una procedura straordinaria per il reclutamento di 200 medici e 100 infermieri, come previsto dall’art. 10 del decreto legge Cura Italia dello scorso 17 marzo.

Il contingente di 200 medici, in particolare, è ripartito in sette branche specialistiche: medicina interna, infettivologia, pneumologia (50 posti); chirurgia generale, ortopedia (45); psichiatria (20); medicina legale (38); medicina del lavoro (38); fisiatria (6); igiene, medicina preventiva, medicina del lavoro (3 posti).

A partire dalle ore 10 dell’8 aprile, i candidati dovranno compilare e inviare la dichiarazione di disponibilità entro le ore 9,59 del 18 aprile, utilizzando l’applicazione informatica presente sul sito dell’Inail, previa registrazione disponibile a partire dalle ore 14 del 3 aprile. Il link di accesso alla pagina di registrazione sarà comunicato con un avviso pubblicato in home page.

Nella dichiarazione deve essere indicata la regione per la quale si intende dare la propria disponibilità (è ammessa una sola scelta). Al termine della compilazione, il sistema restituirà insieme al pdf della domanda una ricevuta di invio, completa di numero identificativo, data e ora di presentazione. Le candidature saranno prese in considerazione dalle strutture centrali e regionali Inail in base all’ordine di ricezione assegnato dalla procedura informatica.

I rapporti con i medici e gli infermieri saranno regolati con contratti di collaborazione coordinata e continuativa di durata non superiore a sei mesi, eventualmente prorogabili per il perdurare dello stato di emergenza, ma comunque non oltre il 31 dicembre 2020.

Le istruzioni operative per agevolare la compilazione e l’invio della dichiarazione di disponibilità saranno pubblicate nella sezione Amministrazione trasparente > Bandi di concorso del sito Inail. Un pool di assistenza integrato sarà inoltre a disposizione per rispondere alle richieste di chiarimento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here