Nuova mattinata di incontri con le realtà del territorio, in vista dell’avvio della fase due di contenimento dell’emergenza sanitaria legata al Covid-19.

Oggi il Sindaco Adriano Zuccalà e la vice Sindaco Simona Morcellini hanno incontrato i rappresentanti di Unindustria, Coldiretti e Confagricoltura. Tante le idee emerse durante i due incontri, che hanno evidenziato come la virtuosa collaborazione tra Amministrazione comunale e associazioni datoriali possa essere la chiave per avviare la ripresa sociale ed economica al fianco delle imprese del territorio.

Il Comune di Pomezia e Unindustria hanno condiviso un progetto di formazione delle aziende attraverso la creazione di un vero e proprio sportello virtuale che possa rispondere in maniera efficace alle diverse richieste che perverranno, anche attraverso un servizio di consulenza one to one.

Con Coldiretti e Confagricoltura è stato avviato un percorso per valorizzare il territorio attraverso la creazione di una rete di imprese e una piattaforma di produttori di beni e servizi locali a tutela del Made in Italy e del nostro territorio attraverso l’utilizzo di un marchio dedicato, “Made in Pomezia”.

“In questo momento così delicato – ha rilevato la vice Sindaco – stiamo cercando di supportare le realtà imprenditoriali del territorio attraverso una serie di iniziative. Tra queste, una comunicazione costante e puntuale in modo da tenere tutti aggiornati e dare testimonianza della nostra vicinanza; ci stiamo inoltre facendo portavoce a livello regionale e nazionale delle istanze presentate per aiutare la ripresa. Per aiutare concretamente nell’immediato, abbiamo differito il pagamento dei tributi locali e stiamo lavorando, in sinergia con tutte le realtà, per capire quali potrebbero essere le azioni da mettere in campo per avviare una ripresa virtuosa anche in base al prossimo Dpcm in uscita”.

“Abbiamo pianificato una tre settimane di incontri – ha affermato il Primo Cittadino – per avere un quadro completo e dettagliato della situazione sul nostro territorio e poter individuare gli strumenti più adeguati da mettere in campo. Le riunioni si stanno svolgendo in un clima costruttivo e propositivo. Le realtà che abbiamo incontrato finora hanno espresso la volontà di mettersi a sistema e favorire un dialogo virtuoso per salvaguardare le aziende del nostro territorio. Come Amministrazione stiamo lavorando per fare da collante e recepire le richieste pervenute”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here