Fatturazione elettronica sempre in evidenza su Italia Oggi: “Fatture con un codice di Sos”, titola il quotidiano. La sigla convenzionale di 7 volte zero mette al riparo. Prontuario sulle problematiche più ricorrenti nella gestione della trasmissione. Per l’emissione della fattura elettronica a qualsiasi soggetto, sia esso privato sia soggetto passivo Iva, non è necessario che il ricevente (cessionario e/o committente) sia in possesso del codice destinatario e/o di un indirizzo di Posta elettronica certificata (Pec) – si legge nelle pagine dedicate al fisco -. In tal caso, il Sistema di interscambio (SdI) renderà disponibile la fattura nel cassetto fiscale del destinatario. Questa la risposta a un ulteriore e ricorrente problematica, tenendo presente delle precisazioni fornite dall’Agenzia delle entrate (Faq e guida).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here