Il Presidente della Fondazione Enasarco, Antonello Marzolla, e il Direttore generale di ATER Roma, Andrea Napoletano, alla presenza dell’Assessore regionale alle Politiche abitative Massimiliano Valeriani, hanno sottoscritto un nuovo accordo che pone fine ad una situazione di incertezza gestionale che risaliva al 1974 e consente gli urgenti interventi di manutenzione straordinaria di tre edifici del complesso di via Casal Bruciato – Via Silvio Negro.

 

Il nuovo accordo prevede un contratto di locazione ad ATER Roma di durata quadriennale rinnovabile, con l’opzione di acquisto, che mette in sicurezza la situazione abitativa di 118 nuclei familiari anche attraverso uno specifico censimento che verrà effettuato nei prossimi mesi. Attraverso un processo di mediazione è stata accertata la morosità a carico di ATER e delle relative modalità di rateizzazione. L’accordo impegna Enasarco ad eseguire i lavori di manutenzione straordinaria con la supervisione tecnica di ATER, già avviati grazie allo stanziamento complessivo da parte della Fondazione di 9 milioni di euro. Gli interventi prevedono, tra l’altro, il rifacimento delle impermeabilizzazioni delle coperture, delle pavimentazioni, il risanamento delle facciate, la ristrutturazione dei balconi, la riqualificazione dei piazzali esterni, delle autorimesse e dei vani scala. La conclusione delle opere è prevista entro un anno, in anticipo rispetto ai 18 mesi inizialmente preventivati.

 

“Dopo quasi 50 anni si fa chiarezza sulla gestione di questo complesso urbano e si interviene con importanti opere per la riqualificazione degli edifici e il risanamento degli spazi comuni. Un impegno sostenuto dall’Amministrazione regionale per dare certezze ai residenti e favorire una corretta e costante manutenzione degli immobili” dichiara Massimiliano Valeriani, assessore alle Politiche abitative della Regione Lazio.

 

“Sono molto felice di aver contribuito tra i primi atti della mia gestione a porre fine ad una situazione abitativa difficile e che durava da troppo tempo in un quartiere socialmente importante di Roma” ha dichiarato Antonello Marzolla, Presidente della Fondazione Enasarco, “Abbiamo tutelato l’interesse primario degli agenti iscritti al nostro fondo di previdenza, poiché torniamo a riscuotere gli affitti dovuti e sinora non pagati, ma anche il diritto degli inquilini e delle loro famiglie a fruire dei lavori di manutenzione migliorativa”.

 

“Questo accordo, fortemente voluto dalla Regione Lazio” dichiara Andrea Napoletano “fornisce un quadro chiaro che consentirà ad ATER Roma di svolgere una corretta ed efficace gestione degli immobili, mette fine ad una situazione di grave incertezza per tante famiglie e consente gli interventi di riqualificazione a cui ATER fornirà il necessario supporto tecnico”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here