Il Sole 24 Ore titola così in prima pagina: “Fisco, sospensione finita: l’anno nuovo porta 34 milioni di cartelle”. Nel Milleproroghe nessun ulteriore stop alle notifiche: 50 milioni gli atti sospesi. Allo studio la rottamazione quater, un saldo e stralcio o rateizzazioni più lunghe.

A pagina 2: “Cartelle e avvisi, pronti a partire oltre 50 milioni di atti sospesi”. Riscossione e accertamenti. Nel Milleproroghe nessun ulteriore stop alle notifiche. Tra le soluzioni allo studio la rottamazione-quater, un nuovo saldo e stralcio o una rateizzazione più lunga. Dopo l’Epifania l’agente della riscossione riprenderà anche i pignoramenti di stipendi e pensioni. Con lo stop alla sospensione via libera anche ai provvedimenti esecutivi per gli accertamenti.

A conti – si legge sul quotidiano – fatti gli atti da inviare a cittadini e imprese a partire dai prossimi giorni sono circa 34 milioni targati Riscossione a cui se ne aggiungono altri 16 milioni delle Entrate per un totale dunque di almeno 5o milioni di atti. Che se notificati nei prossimi 12 mesi rappresenatno una pioggia di 4 milioni di documenti che andrebbero a intasare l’attività ordinaria degli uffici postali e di quelli del Fisco. Il tutto sempre in piena crisi sanitaria da Coronavirus con le regole del distanziamento da rispettare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here