“Dal Comune soltanto promesse sul destino delle oltre 40 lavoratrici e lavoratori impegnati nel servizio di pulizie e sanificazione delle scuole materne e dei nidi di Fiumicino, affidato nel 2015 al CNS e gestito dalla società Formula Servizi e Blue Service”.

E’ quanto dichiara Sara Imperatori, della Fisascat-CISL di Roma Capitale e Rieti, aggiungendo che “nonostante la ripetuta e inevasa richiesta di tavoli di confronto, a tutt’oggi non c’è nessuna linea guida da parte delle società sulla riapertura e nessuna sicurezza per le lavoratrici impegnate nel servizio. Non è possibile che esistano lavoratori di serie A e di serie B, non deve esserci nessuna ‘guerra tra poveri’: per questo chiediamo la garanzia del test sierologico e del tampone per le lavoratrici, il riconoscimento del parametro 115 del CCnl, e l’estensione del contratto a 12 mesi, con una sanificazione completa da effettuare nel mese di agosto”.

“Chiediamo inoltre al sindaco Esterino Montino – conclude la sindacalista – di valutare la possibilità dell’internalizzazione per figure professionali che svolgono una funzione essenziale per la collettività: queste persone  devono operare in sicurezza e garantire a loro volta la sicurezza dei bambini”.