Durante i servizi straordinari di controllo del territorio svolti lo scorso fine settimana dalla Polizia di Stato, nella serata dello scorso 31 luglio, si è proceduto alla chiusura immediata e per 5 giorni di un noto stabilimento situato sul Lungomare della Salute a Fiumicino, per gravi violazioni delle norme sul distanziamento sociale, il mancato utilizzo delle mascherine da parte dei dipendenti e degli avventori nonché l’irregolare tenuta dei registri della clientela.

Durante lo stesso controllo, gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Fiumicino, diretto da Catello Somma,   hanno  anche rilevato numerose violazioni amministrative sanzionate con alcune migliaia di Euro ed il mancato rispetto dell’ordinanza del Sindaco, che prevede la chiusura delle spiagge alle ore 21.30.

 

Inoltre, nella stessa serata, è stata imposta la cessazione dell’attività di somministrazione esercitata abusivamente da un Market di Lungomare della Salute.

Quest’ultimo esercizio commerciale era stato già sanzionato e chiuso per qualche settimana lo scorso mese di giugno poiché durante i controlli,  gli agenti avevano accertato che venivano palesemente eluse le norme sul distanziamento sociale, in quanto decine di giovani si accalcavano per acquistare cibi e bevande alcooliche; inoltre, era stato constatato che i panini, venduti ai ragazzi, venivano confezionati con salumi, formaggi e nutella scaduti di validità, con grave rischio per la salute.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here