Virginia Raggi racconta “il Viaggio del Ricordo” e la sua giornata con gli studenti romani in Friuli Venezia Giulia: “Vecchie sedie coperte di polvere, materassi di paglia ancora arrotolati sopra letti accatastati, credenze con piatti sbrecciati e bicchieri, libri ingialliti dal tempo, vecchi quadri con ritratti di inizio ‘900 e tantissime fotografie in bianco e nero – scrive la sindaca -. È il racconto di una storia: quella dell’esodo giuliano-dalmata, degli italiani costretti a lasciare le loro case e abbandonare Istria, Fiume e Dalmazia: tutti i ricordi di una vita abbandonati in un vecchio magazzino nel porto di Trieste. A raccontarci quei momenti è ora chi, bambino all’epoca, vuole tramandare agli studenti la sua memoria e la storia della sua famiglia. Oggi, con gli studenti di alcune scuole romane e i loro colleghi di Trieste, abbiamo visitato il Magazzino 18 e ascoltato queste storie. Voglio anche ringraziare Simone Cristicchi, cantautore che ha sempre avuto una particolare sensibilità nei confronti dei “dimenticati” e regista dello spettacolo teatrale “Magazzino 18” che racconta proprio queste storie: grazie per la sorpresa che hai voluto fare ai ragazzi, romani e triestini, che stanno partecipando con noi al Viaggio del Ricordo”, conclude Virginia Raggi, che ha pubblicato anche un video.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here