“Il percorso sarà lungo e complesso, sia tecnicamente che politicamente, ma il venir meno, da parte della nuova amministrazione Usa ieri al G20, del veto sull’introduzione di una web tax globale apre finalmente una prima concreta opportunità per stabilire equità fiscale (e non certo “persecuzione”) nei confronti dei giganti del web. Che hanno e avranno sempre più un ruolo fondamentale per stimolare innovazione e produttività nel mondo globalizzato. Ma che devono pagare le tasse come tutti”.
Lo dichiara il deputato di Italia Viva Luigi Marattin, Presidente della Commissione Finanze della Camera

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here