“Sono seriamente preoccupato per le ripercussioni sulla rete dell’emergenza-urgenza che produrrà la chiusura della Galleria Giovanni XXIII. Ogni mese transitano in quel tratto oltre 2 mila mezzi di soccorso diretti verso ospedali (Policlinico Gemelli, San Filippo Neri e Cristo Re) che sono HUB nella rete dell’emergenza in tutte le attività tempo-dipendenti (trauma, ictus, infarto, perinatale) in cui il fattore tempo è determinante per la vita delle persone. Ad oggi nessuna comunicazione ufficiale sulla viabilità alternativa funzionale è stata rappresentata all’Ares 118”.

Lo dichiara l’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here