“Davvero c’è qualcuno che voterebbe l’agenda Draghi? Che poi quello che contiene nessuno lo sa: anzi, ho detto una scemenza, perché sappiamo che il programma prevede di comprare armi, tante armi. Sappiamo al contrario che al suo interno hanno depennato il miglioramento del reddito di cittadinanza, l’abbassamento delle tasse, gli investimenti verdi e l’aiuto alle famiglie e alle imprese. È una agenda pastrocchiata, piena di correzioni e con tratti che eliminano gli interessi degli italiani. Un diario da banchiere pieno di pagine appiccicate, dove si annidano interessi strani. Meglio l’agenda Conte: quella per il campo giusto!”.

Così in una nota il consigliere capitolino Paolo Ferrara (M5S).