“Caos bus turistici, c’è la stangata”. Questo il titolo principale dell’edizione romana de Il Messaggero. Nuova stretta del Campidoglio, triplicato il valore delle multe per chi viola i divieti. Sosta selvaggia e permessi falsi: oltre mille i verbali al mese staccati nel 2019.

A pagina 36: “Guerra ai bus turistici, arriva la nuova stangata: costi delle multe triplicati”. `Delibera del Comune per mettere un freno a chi viola le regole. Quasi azzerata la possibilità di sconti con pagamenti immediati. La stretta prevista per limitare gli accesso al centro e in zona Vaticano. E i vigili aumentano i controlli. Prima per un verbake da 450 euro si poteva sborsare una cifra ridotta fino a 280 euro. Con le modifiche alle sanzioni, invece, il pagamento sarà invece sempre di 450 euro. Massima attenzione alle aree sali e scendi.

Il quotidiano entra nel dettaglio: per l’uso improprio del contrassegno la multa con pagamento ridotto passa da circa 230 euro a 350 euro. La sanzione ridotta prevista per l’uso di contrassegni falsi e violazione delle norme anti inquinamento, invece, sale da 330 euro a 450 euro. La multa per i bus sorpresi in sosta fuori dalle aree autorizzate o fuori dall’orario consentito passa da 130 a 250 euro. Infine, in caso di circolazione in violazione dei limiti fissati dal permesso rilasciato, la multa invece di circa 80 euro ne costerà al trasgressore 200.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here