“Roma Capitale condanna la violenza di genere e non arretra di fronte alla sfida di indagare i casi di violenza subita dagli uomini

Un argomento decisamente centrale nell’agenda della Commissione capitolina per le Pari Opportunità che, ancora una volta, ha ribadito come nessuna confusione possa essere fatta tra la violenza contro gli uomini e la violenza di genere perpetrata sulle donne.

Nessuno deve rimanere indietro. La sfida, ardua ma da vincere a tutti i costi, è dunque quella di contemperare la necessità di mantenere alta l’attenzione sul tema della violenza sulle donne e sul rigoroso impegno profuso da questa Amministrazione nel contrastarla in maniera determinata con quella di avviare un percorso di indagine sulla misura e sulle tipologie di violenza subita dagli uomini.

In virtù di questo, la Commissione per le Pari Opportunità ha audito sia una funzionaria ISTAT, che ha evidenziato come non esista una indagine statistica esplicitamente dedicata ai comportamenti vessatori o violenti subiti dagli uomini da parte delle compagne, sia studiosi ed esperti del fenomeno degli uomini maltrattanti, i quali hanno evidenziato come non esista una preparazione specifica che consenta di far emergere e trattare eventuali casi di maltrattamenti subiti dagli uomini.

Esiste dunque, a parere degli esperti, un evidente ritardo sulle politiche di prevenzione, le quali dovrebbero farsi carico del rapporto relazionale più che dei singoli soggetti.

I consiglieri di tutte le forze politiche hanno quindi riconosciuto la necessità di affrontare il tema nel modo più appropriato, superando ogni strumentalizzazione e polemica di sorta. A fronte di temi come questo, infatti, tutte le compagini politiche devono remare in un’unica direzione: quella dei diritti finalmente riconosciuti e non più negati”.

Lo dichiara, in una nota stampa, la presidente della Commissione capitolina per le Pari Opportunità Gemma Guerrini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here