Il Sole 24 Ore, nella sezione Norme & Tributi, titola: “I mediatori creditizi aprono i database alle Fiamme gialle”. Agenti e mediatori finanziari aprono gli archivi alla Guardia di finanza. Ogni informazione riferibile «direttamente e/o indirettamente» agli iscritti all’Oam (Organismo agenti e mediatori) sarà fornita al Nucleo di polizia valutaria delle Fiamme Gialle per le attività di contrasto ai fenomeni di riciclaggio ed esercizio abusivo dell’attività di intermediazione – si legge sul quotidiano economico -. È l’innovativo contenuto di un protocollo siglato dall’Organismo agenti e mediatori, presieduto da Antonio Catricalà, con il capo di stato maggiore della GdF Umberto Sirico. In ballo c’è una nuova forma di collaborazione che, stando al protocollo, prevede «un interscambio di dati, notizie e informazioni» per arginare fenomeni di illeciti finanziari (…).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here