Con la solenne celebrazione della Santa Messa del prossimo 7 Dicembre alle 10.30, presieduta da Mons. Gino Reali Vescovo della Diocesi di Porto Santa Rufina, la chiesa di Santa Maria Assunta nel Castello di Santa Severa, spazio della Regione Lazio gestito da LAZIOcrea, sarà ufficialmente riaperta e consegnata al culto.

Dopo oltre un decennio tra lavori di restauro a cura della Regione Lazio e fondamentali scavi archeologici effettuati dal Gruppo Archeologico del Territorio Cerite che hanno restituito alla luce i resti della chiesa paleocristiana, nonchè quelli riguardanti l’area interna con tutto ciò che contiene, e quella perimetrale esterna, la Diocesi di Porto Santa Rufina, rappresentata dal Vescovo Titolare coi suoi stretti collaboratori, e i massimi vertici istituzionali della Regione Lazio hanno sancito, ratificato e sottoscritto un protocollo d’intesa che restituisce di fatto la chiesa alla parrocchia di Santa Severa, sotto la funzione giudiziale del parroco don Stefano Fumagalli.

Un grande lavoro di squadra, sostenuto da tutti coloro che hanno collaborato affinché la chiesa del Castello tornasse non solo alla Chiesa locale ma ai fedeli e la cui volontà è stata premiata dopo tanti anni d’attesa.

Photo credit: Ufficio Stampa Castello di Santa Severa
Photo credit: Ufficio Stampa Castello di Santa Severa

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here