“La O.S. Cobas NCC RomaPro, non parteciperà alla manifestazione di domani organizzata a Roma da diversi comparti turistici che, solo marginalmente riguardano il TPLnL – Trasporto Pubblico Locale non di Linea – (NCC e taxi), cui comunque deve andare la nostra solidarietà.

Quello che riteniamo utile ribadire ancora una volta, che ad oggi non risulta nessun nuovo concreto progetto di sostegno economico del Governo al comparto; quelli finora concessi, si sono esauriti con le due erogazioni INPS per complessivi e. 1.200,00 e quella, unica, dell’Agenzia delle Entrate per complessivi e. 1.000,00.

Inutile commentare tali importi: a quattro mesi dall’inizio della pandemia che ha fatto registrare perdite del 100% sul fatturato del TPLnL, ci domandiamo come arrivare, insieme alle nostre famiglie, alla ripresa dall’emergenza sociale ed economica che il Paese sta attraversando.

Pertanto rinnoviamo le istanze già presentate al Presidente del CdM e al Ministro dell’Economia:

a) incremento ed erogazione mensile dal 1° luglio prossimo dei Fondi governativi speciali per la mobilità e specificatamente per TPLnL almeno fino a marzo 2021;

b) ulteriore proroga dei versamenti F24 e dei contributi sociali fino al 31.12. c.a.;

c) esclusione del comparto dagli studi di settore per l’anno in corso e per il prossimo”.

Lo comunica in una nota il Cobas NCC RomaPro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here