Il Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma apre le porte al genio assoluto di Dante Alighieri. Nell’ambito delle celebrazioni per i 700 anni dalla morte del padre della lingua, venerdì prossimo, 26 novembre, la storica Sala Medaglioni ospiterà l’evento “Dante – il poeta che vide gli occhi di Dio”, una conferenza-spettacolo sui generis che vuole raccontare gli ultimi vent’anni della sua vita, gli anni difficili dell’esilio ma anche quelli dello sviluppo di uno straordinario percorso artistico che ha portato il poeta fiorentino alla stesura della Comedia, uno dei più grandi capolavori della letteratura mondiale.

Gestito come un talk-show televisivo, in modo rigoroso ma leggero, il racconto degli eventi di quegli anni si avvale di interviste e “collegamenti” con lo stesso Alighieri, con suo figlio Jacopo, con Beatrice, la musa della sua poesia, di video e quadri esplicativi e, soprattutto, di interventi musicali, con brani – affidati alla voce del pianoforte – ispirati e collegati al lavoro del poeta.

“Dante è stato un grande appassionato di musica – ha detto il direttore del Conservatorio, M° Roberto Giuliani e la Commedia è piena di riferimenti all’arte dei suoni. Ci è sembrato giusto ospitare questo evento dedicato a lui in uno dei luoghi più famosi al mondo tra quanti consacrati allo studio della musica.”

Scritto e diretto dal prof. Mario Camilletti, il progetto, sostenuto dalla Regione Lazio e da Laziocrea, si avvale per la parte musicale delle performance del M° Andrea Brunori e del M° Sonia Turchi e vede la partecipazione di Diego Nesta, in veste di Dante, e di Rachele Clarici nei panni di Beatrice, e la collaborazione del M° Valentina Petringa per la parte dedicata agli abiti storici.

“Raccontare Dante è stata la grande sfida di quest’anno – ha detto il professor Camilletti; in questo lavoro presentiamo i suoi ideali, le sue paure, la grande poesia che ci ha regalato e il suo mondo, in un particolare connubio con la grande musica di Bach, Mozart, Mussorgskji, Chopin e Brahms, autori che sarebbero certamente piaciuti al Maestro”.

Si ricorda che per l’ingresso è necessario il Green pass. Per info e prenotazioni dante70021@gmail.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here