Anche Il Sole 24 Ore si occupa stamane del caso rifiuti nella Capitale: “Roma, un conto da 280 milioni per liberarsi della spazzatura”, titola il quotidiano economico. I rifiuti della Capitale destinati a mezz’Italia arrivano anche in Austria. L’emergenza continua: l’Ama ha censito il rogo di quindici cassonetti.

“I numeri dell’emergenza spazzatura di Roma. Approssimando i dati dettagliati del bilancio 2017, il costo complessivo per servizi sostenuti dalla società comunale di nettezza urbana Ama è stato pari a 277,4 milioni di euro – scrive Jacopo Giliberto -. Sono stati soldi spesi dai romani in buona parte per esportare fuori dal Lazio in mezz’Italia e anche in Austria 213mila tonnellate di rifiuti indifferenziati, 149mila tonnellate di “combustibile solido secondario” da bruciare negli inceneritori, 514mila tonnellate di frazione organica stabilizzata (Fos), 230mila tonnellate di frazione organica di rifiuti urbani (Forsu) (…)”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here