“In arrivo il taglio del cuneo, tariffe Inail ridotte di un terzo”, titola stamattina Il Sole 24 Ore a pagina 2.  Costo del lavoro, al Senato un emendamento del governo alla manovra punta a una sforbiciata del 32,72%. Con l’avvio del reddito di cittadinanza incentivi alle imprese che assumono stabilmente.

Atteso dalle imprese da diversi anni, arriva il taglio delle tariffe Inail per 600 milioni nella manovra economica – si legge sul quotidiano economico -. Con un emendamento che il governo presenterà al Senato, si prevede una sforbiciata del 32,72% delle attuali tariffe che sono ferme al Duemila e calibrate su 1,1 milioni di infortuni, mentre attualmente se ne registrano tra i 600 e i 650mila. In virtù del mancato aggiornamento del sistema tariffario, dunque, le imprese da anni si trovano a pagare più di quanto dovrebbero, ma con questo intervento si riduce il sovraccosto che grava sul mondo produttivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here