Nello speciale economia di Italia Oggi dedicato alla regione Lazio c’è spazio anche per le banche: “In banca è sfida a due”, titola il quotidiano. Quest’anno la Cassinate supera la Banca Popolare del Lazio. La classifica regionale delle istituzioni medio-piccole in base all’indice di MF-Milano Finanza.

La gara tra la Banca Popolare del Lazio, guidata da Massimo Lucidi, ceo da maggio 2017, e la Popolare Cassinate, da oltre 20 anni sotto l’egida del presidente Donato Formisano, per raggiungere il podio più alto nella classifica delle banche regionali, segna quest’anno il sorpasso per pochi centesimi di punto della banca fondata a Cassino sulla concorrente più grande – si legge sul quotidiano -. È lo stesso distacco che aveva separato, a posizioni inverse, i due contendenti regionali, misurate dall’Indice di MF che pesa dimensioni ed efficienza operativa (…).  I numeri della Cassinatese sembrano  indicare che la minor dimensione spinge verso una maggiore efficienza. Infatti, stante che il costo del lavoro per dipendente si equivale, i dipendenti della Cassinate riescono ad assicurare alla banca il 37% in più di raccolta rispetto ai loro colleghi della Lazio. E, soprattutto, quella raccolta viene impiegata molto meglio perché il risultato di gestione per dipendente della Cassinate è il doppio dell’altro, 72 contro 37 milioni. Quindi anche il roe della banca diretta da Formi- sano, 6,7%, è il doppio della concorrente, al 3,7% (…).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here