“La prossima settimana daremo il via a una serie di tavoli settoriali dedicati alla salute e alla sicurezza sui luoghi di lavori, a cominciare dall’edilizia. In questo settore l’incidente grave e più frequente è dovuto alle cadute dall’alto. Ieri abbiamo registrato un altro triste episodio, che ha causato la morte di un operaio di 67 anni a Fiano Romano. Un’adeguata prevenzione, unita a una diversa organizzazione del lavoro, può giocare un ruolo importante.

Per questo la prossima settimana, in continuità con il percorso avviato da tempo, abbiamo convocato un tavolo dedicato all’edilizia con particolare attenzione al fenomeno delle cadute dall’alto, coinvolgendo le parti datoriali e sindacali del settore.

L’obiettivo è realizzare uno specifico vademecum, con indicazioni chiare e facilmente applicabili, in grado di intervenire concretamente nei comportamenti di aziende e lavoratori. Da parte nostra, come Regione Lazio, siamo pronti a stanziare anche risorse specifiche per le campagne di comunicazione.

Non ultimo, nel convegno organizzato lunedì 19 ottobre, procederemo alla firma di un protocollo d’intesa con gli organi ispettivi per potenziare i controlli”.

Così in una nota l’assessore al Lavoro e Formazione della Regione Lazio, Claudio Di Berardino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here