L’Associazione Culturale Itinera ha comunicato le attività in programma nel mese di novembre. Di seguito il calendario degli appuntamenti.

Tutte le visite sono a prenotazione obbligatoria su info@itinera.biz

www.itinera.biz per il programma completo (visite, viaggi culturali, gite)

Sabato 2, ore 10.30 (Dott. B. Mazzotta)
I CASTRA PRAETORIA. Inusuale visita alla scoperta della caserma dei pretoriani, la guardia speciale dell’imperatore, costruita da Tiberio e, dopo trecento anni, chiusa da Costantino. Vedremo i resti in laterizio al di sotto della Biblioteca Nazionale e quelli inglobati, nel 271 d.C., dalla costruzione dalle Mura Aureliane.
App. in viale del Policlinico, angolo via G.B. Morgagni. Contributo € 7,50.

 

Sabato 2, ore 17.30 (Dott. B. Mazzotta)
I SACCONI ROSSI. L’arciconfraternita dei devoti di Gesù del Calvario e di Maria Santissima addolorata sollievo delle anime del purgatorio, detta dei Sacconi Rossi celebra, come ogni anno, la suggestiva processione a lume di torce per l’assoluzione delle anime degli affogati nel Tevere. Il percorso dei confratelli, vestiti con la singolare tunica rossa, raggiungerà i bordi del fiume e si concluderà nel suggestivo cimitero sotterraneo, che raccoglie ed espone le ossa dei defunti. Un immancabile appuntamento con la tradizione romana.
App. sull’isola Tiberina, davanti alla chiesa di S. Bartolomeo. Contributo € 7,50.

 

Domenica 3, ore 16.00 (Dott. G. Marone)
AUGUSTO A PALAZZO MASSIMO ALLE TERME. Per le celebrazioni, ancora in corso, che in quest’anno rievocano i duemila anni dalla sua morte, uno sguardo all’epoca, alla personalità e alla politica del primo imperatore attraverso statue, ritratti, pitture e monete esposte al Museo archeologico, alcune dei quali veri e propri capolavori come la statua di Augusto di via Labicana e il dipinto della villa di Livia a Prima Porta.
App. in largo di Villa Peretti 1. Ingresso gratuito (I domenica del mese). Contributo € 7,50.

 

Sabato 9, ore 09.45 (Dott.ssa L. Falconi)
PALAZZO CAPODIFERRO-SPADA. L’edificio, costruito nel 1540 per il cardinale G. Recanati Capodiferro, fu comprato nel 1632 dal cardinale B. Spada che incaricò F. Borromini di modificarlo secondo i gusti dell’epoca. Mirabile fusione di architettura, pittura e cultura, pensate in maniera unitaria quale glorificazione dell’Amore, della Virtù e della Politica, è oggi sede del Consiglio di Stato. Visiteremo, in via eccezionale, le sale interne ricche di decorazioni e capolavori pittorici.
App. in piazza Capo di Ferro, davanti al palazzo. Contributo € 7,50 + spese segreteria € 2,50.
prenotazione nome, luogo e data di nascita, documento entro il 3 novembre

 

Domenica 10, ore 10.30 (Dott. G. Marone)
IL MUSEO DELL’ALTO MEDIOEVO. Il Museo ospita materiali volti ad illustrare l’età postclassica, attraverso reperti provenienti prevalentemente da contesti romani e dell’Italia centrale. In esposizione ricchi corredi di età longobarda, materiali scultorei dell’arredo liturgico di alcune chiese di età carolingia e la documentazione degli insediamenti altomedievali della campagna romana. Infine ammireremo la grande sala di rappresentanza rivestita di marmi policromi di una ricca domus ostiense di Porta Marina.
App. in viale Lincoln 3. Biglietto € 4,00 + contributo € 7,50.

 

Domenica 10, ore 16.00 (Dott.ssa L. Falconi)
IL RELIQUIARIO DI S. FRANCESCO A RIPA. La cella dove Francesco dimorò nel 1229, ospita un prezioso reliquiario del 1700. Al centro presenta una tavola di Margheritone D’Arezzo e, azionato da un meccanismo automatico, l’oggetto ruota suggestivamente, consentendo di ammirare la collezione di reliquie del Santo. Nella chiesa si possono ammirare interessanti soluzioni di barocchetto romano e pitture di Ricci, Salviati, Muratori e la straordinaria scultura di G.L. Bernini la “Beata Ludovica Albertoni”.
App. in piazza S. Francesco d’Assisi, davanti alla chiesa. Contributo € 7,50 + offerta € 1,50.

 

Giovedi 14, ore 15.00 (Dott. G. Marone)
LA TOMBA DEI SEMPRONI.  Al di sotto di Palazzo San Felice al Quirinale, un itinerario sotterraneo ci porterà alla scoperta di un suggestivo monumento funebre appartenuto a una nobile famiglia della Roma repubblicana. Scoperto nel 1863, conserva una elegante facciata in blocchi di travertino.
App. in via della Dataria, angolo salita Montecavallo. Contributo € 7,50 + spese € 2,50.
prenotazione con nome, luogo e data di nascita entro il 4 novembre

 

Sabato 16, ore 16.00 (Dott.ssa E. Scalia)
IL CONVENTO DELLA CHIESA DI S. MARIA DEI SETTE DOLORI. Eccezionale possibilità di visitare gli ambienti dell’ex convento, oggi location di lusso, realizzato dal genio di Francesco Borromini nel 1642 in onore di Camilla Virginia Savelli duchessa di Latera. Visiteremo la sala Borromini, antico refettorio del convento, la fontana dell’angioletto, le sale principali arredate da dipinti, le sotterranee murature romane e la terrazza che offre uno scenario mozzafiato sui tetti di Roma.
App. in via Garibaldi 27. Contributo € 7,50.


Domenica 17, ore 10.30
(Dott. B. Mazzotta)
DA CECILIA METELLA A CAPO DI BOVE. Un itinerario archeologico lungo la Regina viarum ci condurrà alla scoperta del maestoso sepolcro di Cecilia Metella, delle sue modificazioni di età medievale con la costruzione del Castrum Caetani e dell’area di Capo di Bove, dove, in uno splendido giardino, si inseriscono i resti di un impianto termale del II secolo d.C.
App. in via Appia Antica 161, davanti al sepolcro di Cecilia Metella. Contributo € 7,50.

 

Domenica 17, ore 16.00 (Dott. G. Marone)
PORTA SALARIA E IL SEPOLCRETO. La Porta Salaria ancora visibile sul selciato moderno conserva su un fianco una delle tante latrine pensili delle mura Aureliane per le sentinelle. La demolizione della porta ha restituito monumenti funebri della necropoli che si estendeva nella zona. Particolarmente commovente quella del fanciullo Q. Sulpicius Maximus.
App. in piazza Fiume, angolo via Salaria (sotto la Rinascente). Contributo € 7,50.

 

Venerdi 22, ore 15.30 (Arch. M. Eichberg)
IL PALAZZO DEI CONGRESSI ALL’EUR. Un’occasione unica per visitare i sontuosi interni del palazzo iniziato nel 1938 e completato nel 1954. Capolavoro di A. Libera, conserva al suo interno le decorazioni di A. Funi, le opere del Severini e il monumentale mosaico del Canevari.
App. in piazzale J.F. Kennedy, angolo viale della Civiltà del Lavoro. Contributo € 7,50. Max 20 Soci.

 

Sabato 23, ore 10.30 (Arch. M. Eichberg)
IL MINISTERO DELL’AERONAUTICA. Il monumentale edificio, che ospita gli uffici dell’aviazione militare, conserva nelle numerose sale di lavoro e rappresentanza, l’originale decorazione degli anni ‘30. Gli affreschi di tono celebrativo e descrittivo eseguiti dal Dudovich e da altri maestri del tempo e la scenografica sala delle carte geografiche.
App. in viale Pretoriano, angolo viale dell’Università. Contributo € 7,50.
prenotazione con nome, luogo e data di nascita entro il 17 novembre

 

Domenica 24, ore 10.30 (Dott. G. Marone)
PORTA S. SEBASTIANO E IL MUSEO DELLE MURA. Percorso lungo un significativo tratto dell’antico camminamento dentro le mura aureliane da cui si gode, attraverso feritoie e torri di guardia, una insolita vista sulla città. All’interno della porta, il Museo con la storia delle mura di Roma.
App. in via di Porta S. Sebastiano, sotto la porta. Ingresso gratuito. Contributo € 7,50.

 

Domenica 24, ore 15.30 (Dott.ssa L. Falconi)
VILLA CHIGI. Raramente visitabile il “suburbano” del card. Flavio Chigi che, realizzato nella seconda metà del Settecento come casino di villeggiatura, rappresenta una preziosissima testimonianza storica per l’eccezionale decorazione pittorica degli interni, arricchiti da mobili e intagli lignei. Oggi il parco riproduce il disegno del ‘700.
App. in via di Villa Chigi, angolo via Moricone. Contributo € 7,50 + offerta € 2,50.

 

Venerdi 29, ore 15.30 (Dott.ssa E. Scalia)
PALAZZO DELLA VALLE. Il Palazzo, ora sede della Confederazione Generale dell’Agricoltura Italiana, eretto tra il 1517-1523 dal cardinale Andrea della Valle, che vi sistemò la sua ricca collezione di antichità. Attribuito al Lorenzetto o a Giuliano da Sangallo conserva, oltre ad una nitida struttura architettonica, affreschi, ricchi fregi e soffitti cassettonati.
App. in corso Vittorio, angolo piazza S. Andrea della Valle. Max 15 Soci.
prenotazione con nome, luogo e data di nascita entro il 24 novembre

 

Sabato 30, ore 16.15 (Dott.ssa E. Scalia)
L’APPARTAMENTO DEL ‘700 DI COSTANZA BARBERINI. Straordinaria possibilità di visitare alcune sale di Palazzo Barberini che, aperte dal 2019 su prenotazione, svelano un trionfo di decorazioni Rococò, conducendo il visitatore in un Settecento fatto di luci, che rifulgono tra sale dipinte e ornati finissimi. La visita proseguirà con un itinerario mirato alla scoperta di alcuni capolavori pittorici della Galleria e del Palazzo.
App.  in via Quattro Fontane 13, al cancello su strada. Ingresso € 12,00 + contributo € 7,50.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here