“La Uil è il primo sindacato in Saprodir. Oltre il cinquanta per cento dei lavoratori dell’azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti in molti paesi della provincia, ha scelto di farsi rappresentare da noi”. Lo si apprende da una nota stampa del sindacato di Viale Matteucci.

“La massiccia adesione dei dipendenti della Saprodir alla Uil Trasporti – dice Alberto Paolucci, Segretario generale della Uil Rieti e Sabina Romana – dimostra come il nostro sindacato sia sempre più un punto di riferimento per le lavoratrici e i lavoratori. Il successo appena ottenuto è frutto del grande impegno sindacale del nostro referente Antonio Lelli”.

Con un impegno costante, attivo e costruttivo il nostro rappresentante sindacale aziendale Lelli – spiega Paolucci – grazie alle sue qualità umane e capacità sindacali ha saputo Infatti trasferire ai lavoratori Saprodir i valori della Uil. E così, in pochi mesi, oltre il 50 per cento dei dipendenti ha scelto di iscriversi alla Uil Trasporti Rieti e Sabina Romana, la categoria nella quale è inserita l’azienda. Oltre che una grande soddisfazione, questo risultato rappresenta per noi un punto di partenza per continuare a crescere in termini di rappresentanza sindacale, ma è anche un grande investimento di responsabilità: la Uil, sempre in prima linea per tutelare i diritti dei lavoratori e delle lavoratrici dei cittadini e delle cittadine, sarà sempre più attenta affinché sicurezza, lavoro e dignità siano gli elementi prioritari dell’azione sindacale quotidiana”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here