Cgil di Roma e Lazio, Cisl Roma Capitale Rieti, Uil Lazio, le federazioni di settore della funzione pubblica Fp Cgil Cisl Fp e Uil Fpl, il comitato dei genitori “Noi per i laboratori sociali”, nel partecipato presidio di stamattina davanti al Dipartimento politiche sociali di Roma Capitale, hanno chiesto l’immediata riapertura dei laboratori socio-occupazionali, gestiti fino al 31 luglio dalla comunità Capodarco, che hanno garantito percorsi riabilitativi a persone con disabilità intellettive e disagi cognitivi, e la proroga delle attività fino all’affidamento definitivo cioè fino a quando non sia fatta chiarezza sul futuro degli utenti ultra-cinquantenni e sulla certezza occupazionale di tutti gli operatori. La proroga deve essere utilizzata anche per risolvere problemi e carenze dei bandi.

All’incontro l’assessorato e il direttore del dipartimento si sono impegnati a trovare le soluzioni idonee per la gestione del periodo transitorio, prima dell’affidamento definitivo del bando, per il necessario e imprescindibile soddisfacimento degli utenti coinvolti e delle loro famiglie. Tra domani e lunedì si sono impegnati a comunicare la determina dell’affidamento del servizio ai soggetti titolati per garantire l’occupazione degli 11 lavoratori impiegati nei laboratori socio-occupazionali. Entro lunedì se non avremo risposte concrete continueremo la mobilitazione finché non sarà risolta l’emergenza e garantita la stabilità del servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here