“Un paese a misura di donne significa un paese più giusto per tutti e tutte. Il Partito Democratico lo dice chiaramente nel suo programma. Siamo stati quelli che hanno reso possibile l’approvazione della legge Gribaudo sulla parità salariale, che adesso va applicata, abbiamo inserito le clausole sull’occupazione giovanile e femminile nel Pnrr e negli appalti pubblici, proponiamo un piano per l’occupazione femminile, congedi paritari per condividere la genitorialità. Dove governa la destra in Italia e nel mondo, l’autonomia nelle scelte riproduttive e le stesse politiche contro la violenza stabilite dalla Convenzione di Istanbul vengono messe in discussione. Non basta essere donne, bisogna proporre e agire per obiettivi di parità e di libertà. Ma in ogni luogo la destra li contrasta.
Il #25settembre si sceglie anche questo, si decide anche sulla libertà e autonomia delle donne”.

Lo scrive su Fb Cecilia D’Elia, portavoce della Conferenza delle donne democratiche

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here