“Per contrastare la disoccupazione, arginare le ripercussioni negative innescate dalla pandemia sul mondo del lavoro, per favorire una riorganizzazione del settore produttivo e per permettere nuove opportunità di lavoro e di riqualificazione professionale, nel Lazio ci stiamo dedicando alla definizione di un nuovo Piano per le politiche attive del lavoro che vede quale elemento innovativo la previsione di un Patto per la Formazione”.

Così in una nota Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro, Scuola e Formazione della Regione Lazio.

“Da settimane è attivo un tavolo dedicato a questo obiettivo, a cui abbiamo chiamato a partecipare le Parti sociali, nella convinzione che sia solo grazie a un solido rapporto tra le Istituzioni, il mondo della formazione, quello delle imprese e le organizzazioni sindacali che si possa superare il difficile scenario che stiamo vivendo – spiega Di Berardino -. Come Regione sentiamo il dovere di innescare un circolo virtuoso che possa andare a vantaggio dei lavoratori, specie i più fragili, e del settore produttivo.

Per troppi anni abbiamo assistito al proliferare di percorsi formativi slegati dal fabbisogno del mercato del lavoro, e certamente capita che le aziende fatichino a trovare specifici profili professionali e determinate competenze.

Un Patto condiviso, da sottoscrivere con le Istituzioni formative e di ricerca, le Università, l’Anci, l’Upi, le Organizzazioni datoriali e sindacali, è dunque un passo necessario, le cui risorse possono essere individuate nel Fondo Sociale Europeo anche alla luce del Next Generation Youth.

Un’ulteriore opportunità è rappresentata dal Fondo Nuove Competenze, rispetto al quale come Regione vogliamo intervenire in modo specifico sulla formazione e riqualificazione del personale perché la Formazione è una delle più efficaci politiche attive del lavoro da mettere in campo in questo momento storico anche riqualificando e innovando i Centri per l’impiego”, conclude Di Berardino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here