“Con 83,7 milioni e 5,3 milioni a valere sull’ Fse+ il Piano attuativo regionale del Programma GOL si propone di raggiungere oltre 57 mila persone con una particolare attenzione per donne, Neet, persone con disabilità e lavoratori over 55. Un piano di politiche attive del lavoro che si inserisce nella Missione 5, componente 1, del PNRR e arriva nel Lazio su un terreno già avviato su questi temi: il protocollo per le politiche attive del lavoro finanziato con 500 milioni di euro e il recente patto per le nuove competenze sono gli altri due pilastri di una strategia che già è in atto per ripartire dopo la fase pandemica puntando sui settori che hanno mostrato la maggiore fragilità” dichiara in una nota Eleonora Mattia, Presidente IX Commissione Lavoro Consiglio regionale del Lazio a margine dell’audizione odierna relativa al Programma GOL alla presenza dell’Assessore Claudio Di Berardino, del Direttore dell’Agenzia Spazio Lavoro Paolo Weber e delle parti sociali.

“Puntiamo ad inserire entro la fine dell’anno 15 mila persone nei percorsi formativi e oltre 5 mila in percorsi di digitalizzazione e innovazione. Tutto questo richiede l’urgente riforma dei centri per l’impiego per cui sono previste a breve 11 nuove aperture. Dobbiamo fare presto e bene, ma siamo nella giusta direzione e lo spirito collaborativo odierno – conclude Mattia – mostra ancora una volta come la IX Commissione sia in prima linea come spazio di confronto e accompagnamento di processi ambiziosi, ma urgenti e delicati, che richiedono uno sforzo comune.  C’è bisogno di un patto per l’attuazione di Gol con le parti sociali e tutte le istituzioni e noi siamo a disposizione.  Ringrazio il Presidente Nicola Zingaretti e  l’Assessore regionale Claudio Di Berardino oltre che il Ministro del lavoro Andrea Orlando per l’enorme lavoro profuso in tal senso e per aver rimesso al centro dell’agenda politica e amministrativa i temi del lavoro di qualità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here