“Da garantisti attendiamo gli esiti successivi dell’iter giudiziario, ma la notizia che vede la Corte dei Conti condannare l’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato, a risarcire 275mila euro di contributi regionali è un altro colpo alla sinistra. L’episodio di Frosinone, che ha fatto capitolare l’ex capo  di gabinetto del sindaco di Roma e la sentenza che riguarda l’assessore regionale, lasciano ombre in Campidoglio e alla Pisana. Da Gualtieri a Zingaretti passando per Letta è il segno di un Pd ormai in caduta libera, e queste elezioni politiche saranno la cartina di tornasole di una sinistra allo sbando”. È quanto dichiara in una nota Monica Picca, capogruppo nel Municipio X e candidata per la Lega nel collegio Lazio 1 Camera dei Deputati per le elezioni politiche 2022.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here