“L’ingorgo fiscale di marzo tra tasse e sostegni”, titola stamane Il Sole 24 Ore a pagina 5. Da oggi alla fine del mese 127 appuntamenti in agenda, di cui 76 versamenti di Iva e tributi. Tra le comunicazioni da inviare alle Entrate quelle per la precompilata e il superbonus.

(…) Il giorno più caldo – in termini di versamenti – è martedì 16 marzo, data in cui vanno presentati tra l’altro i modelli F24 per il pagamento dell’Iva mensile e di quella annuale del 2020, compresa quella derivante da split payment – si legge sul quotidiano economico -. Nello stesso giorno vanno saldate anche le ritenute, per un totale di oltre 40 possibili diverse trattenute, comprese quelle sui premi di produttività ai dipendenti. Per molte aziende e autonomi il tour de force dei versamenti sarà anche una prova di liquidità. Ancora più difficile per tutte le attività costrette a fare i conti con il calo degli affari derivante dalle nuove zone arancioni o “quasi rosse”. Chi non ha denaro in cassa dovrà in qualche modo fare di necessità virtù, anche perché le ipotesi circolate sul “decreto sostegni” non prevedono per ora un rinvio di questi appuntamenti. I più fortunati potranno spendere qualche credito d’imposta, sfruttando uno o più dei bonus introdotti sull’onda dell’emergenza Covid-19 dal Governo Conte (…).

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here