È nato IAI-ASTROBIOLabIstituto Astrobiologico Italiano, con la Rete dei Laboratori Nazionali di Astrobiologia specializzati nella ricerca dell’origine della vita e della ricerca della vita nello Spazio, e Il Laboratorio di Astrobiologia e Biologia Molecolare dei Cianobatteri dell’Università di Roma “Tor Vergata” ne fa parte. Il Laboratorio diAstrobiologia e Biologia Molecolare dei Cianobatteri dell’Ateneo  è stato valutato tra le strutture di eccellenza nella ricerca di base e applicata nell’Astrobiologia. I laboratori nella Rete, che conta diverse Università italiane e Centri di Ricerca, sono stati coinvolti grazie alla loro elevata competenza e professionalità nella ricerca fondamentale e applicata nei principali settori dell’ Astrobiologia, che comprendono: l’origine della vita, l’astrochimica, la chimica prebiotica, la radiobiologia, la biologia sintetica, gli estremofili, l’abitabilità, la ricerca della vita nello spazio, la ricerca della vita nei pianeti extra-solari, la panspermia, lo sviluppo di nuove procedure analitiche, e l’identificazione di biomarcatori della vita.La Società Italiana di Astrobiologia (SIA) ha promosso la fondazione dell’Istituto Astrobiologico Italiano-Rete dei laboratori Nazionali di Astrobiologia IAI-ASTROBIOLab (www.astrobiologia.weebly.com) al fine di sostenere le conoscenze di base e applicate dell’Astrobiologia e agevolare il coordinamento e lo sviluppo congiunto di diverse discipline scientifiche e dei relativi programmi di ricerca.

IAI-ASTROBIOLab rappresenta attualmente l’unica struttura nazionale avente come unico obiettivo lo studio dell’ Astrobiologia. «La nascita dell’Istituto Italiano di Astrobiologia, con la Rete dei Laboratori Nazionali di Astrobiologia, è una tappa importante per lo sviluppo e il consolidamento di questa area di ricerca in Italia e come Ateneo siamo davvero orgogliosi di farne parte – afferma la prof. ssa Daniela Billiresponsabile del Laboratorio di Astrobiologia e Biologia Molecolare dei Cianobatteri. Lo studio dell’origine e distribuzione della vita nell’universo necessita di conoscenze scientifiche così diverse che un coordinamento dei laboratori coinvolti in vario modo è indispensabile per raggiungere risultativi innovativi e di rilievo per le missioni di esplorazione spaziale».Alla fondazione dello IAI-ASTROBIOLab hanno partecipato numerosi laboratori di ricerca selezionati, tramite apposito bando pubblico, da un panel di esperti nazionali e internazionali che hanno verificato la qualità delle competenze astrobiologiche dei richiedenti. La struttura, oltre al Laboratorio di Astrobiologia e Biologia Molecolare dei Cianobatteri di “Tor Vergata”, comprende i laboratori specializzati delle Università di Viterbo, “Federico II” di Napoli;   “Sapienza” di Roma; Università di Torino; Università di Bologna; Università di Trento; Università dell’Aquila; Università di Parma; il Laboratorio di Astrobiologia del INAF-Osservatorio Astrofisico di Arcetri e l’ Istituto di Bioscienze e BioRisorse del Consiglio Nazionale delle Ricerche – Sede di Napoli.

I risultati già conseguiti nell’ambito di questi studi sono testimoniati dai numerosi progetti di ricerca nazionali e internazionali, attualmente in corso, i cui risultati  trovano importanti applicazioni oltre che in ambiente spaziale anche nello sviluppo della tecnologia e nella definizione di nuovi protocolli e procedure per la salute e il benessere umano.  L’Istituto Astrobiologico Italiano-Rete dei laboratori Nazionali di Astrobiologia IAI-ASTROBIOLab avrà anche l’importante funzione di educare alla ricerca una nuova generazione di esperti di Astrobiologia con una formazione interdisciplinare e multisettoriale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here