“Sul rispetto della parità di genere nel Cda di Farmacap chiediamo alla Presidente della Commissione delle Pari Opportunità, consigliera di Sinistra Civica Ecologista, Michela Cicculli, di relazionarci nella prima seduta utile e di farsi portavoce presso il sindaco Roberto Gualtieri della necessità di una correzione che metta fine a questa incresciosa disattenzione.
A più di dieci anni dalla legge che ha introdotto l’obbligo del rispetto di una presenza femminile anche nelle società controllate dalle pubbliche amministrazioni, l’attuale governo della città di Roma perde l’occasione di dare un segnale positivo anche nei posti decisionali di un’azienda capitolina.
Non possiamo credere che un’amministrazione che fa della lotta al gender gap un cavallo di battaglia perfino nella toponomastica con le ‘quote rosa stradali’, si sia dimenticata, forse per un appiglio formale, di onorare questa sensibilità nei ruoli di comando di una società che si occupa anche di servizi sociali per conto del Comune.
Crediamo che in Farmacap le donne possano essere adeguatamente rappresentate e per questo chiediamo a Gualtieri di abbandonare questo suo femminismo a fasi alterne”.

Così in una nota, il Movimento 5 Stelle e la Lista Civica Raggi in Campidoglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here