“Mafia, la Dia sequestra un albergo a Ladispoli”, titola in prima pagina “la Provincia”. La struttura ricettiva del litorale tra i numerosi beni oggetto del provvedimento stimati per 30 milioni di euro. La Direzione investigativa antimafia di Palermo è intervenuta a seguito del decreto nei confronti di un imprenditore edile residente a Guidonia Montecelio.

C’è anche Ladispoli nell’operazione della Dia di Palermo intervenute a seguito di un decreto di sequestro nei confronti di G.P., imprenditore edile palermitano residente a Guidonia Montecelio – si legge nella prima pagina del quotidiano locale -. L’anziano imprenditore sarebbe ritenuto dagli inquirenti uomo d’onore della famiglia mafiosa di Palermo – Resuttana, e a cui la Dia ha sequestrato ieri beni per 30milioni di euro, «finanziò le sue iniziative imprenditoriali con capitali illeciti e trasse un vantaggio concorrenziale nello svolgimento della sua attività grazie all’appoggio della mafia, in quanto collettore degli interessi di Cosa nostra nell’ambito delle attività imprenditoriali nel settore delle costruzioni edili ed immobiliari». Tutti gli approfondimenti nelle pagine interne de la Provincia in edicola stamane.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here