“Chiediamo al Governo uno sforzo ulteriore per garantire il superbonus alle popolazioni terremotate e alle abitazioni principali unifamiliari. Bene la proroga sino al 2023 e la stabilizzazione degli altri bonus edilizi, come la Lega ha sempre sollecitato, ma riteniamo serva fare di più. Presenteremo emendamenti per chiedere la proroga di sismabonus rafforzato e superbonus 110% per i terremotati di L’Aquila 2009 e del Centro Italia 2016, che vogliono certezze per pianificare la ricostruzione della propria casa distrutta. Occorre inoltre garantire la misura alle abitazioni principali unifamiliari almeno fino al 2022 a prescindere dall’ISEE, altrimenti si corre il rischio di escludere i piccoli centri abitati in favore dei grandi centri urbani e soprattutto di stoppare gli effetti positivi di questa misura. Come Lega ci batteremo affinché non vengano tradite le aspettative di chi, nonostante ritardi covid e altre complessità legate alla norma, vuole partire coi lavori”.

Così i senatori della Lega Paolo Arrigoni, responsabile dipartimento Energia del partito, e Massimiliano Romeo, capogruppo a Palazzo Madama

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here