“Forse in pochi si ricordano l’avvio dei cantieri della metro C. Sono passati più di dieci anni ormai. Noi abbiamo lavorato per andare avanti e scongiurare lo stop delle talpe: la terza linea metropolitana di Roma continuerà il suo percorso fino a Piazza Venezia, per arrivare almeno fino a Clodio-Mazzini. Lo abbiamo ribadito anche oggi insieme al ministro Paola De Micheli durante la visita al cantiere della metro C, uno dei più grandi in Italia”. Così la sindaca di Roma, Virginia Raggi, in un post su facebook.

“Stamani siamo scesi a circa 30 metri di profondità, in quella che diventerà la fermata Amba Aradam/Ipponio, dove nascerà un’altra stazione-museo simile a quella che abbiamo aperto a San Giovanni – continua la prima cittadina di Roma –. L’idea è quella di chiedere sostegno al Ministero dei Beni Culturali in modo da creare un “sistema museale” con tutti i reperti ritrovati durante gli scavi.

Appena un anno fa siamo stati in questo cantiere. Qui le famose talpe hanno iniziato il loro viaggio per arrivare fino ai Fori Imperiali. Ora grazie al finanziamento da 10 milioni di euro che abbiamo chiesto e ottenuto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, continueranno a scavare fino a Piazza Venezia. Nel cuore della nostra città.

Oggi cittadini e turisti possono vedere già piccoli cantieri su via dei Fori Imperiali, i cosiddetti carotaggi: servono a verificare cosa c’è nel sottosuolo, per evitare “sorprese” durante gli scavi che ne rallentino la prosecuzione. Da metà gennaio partiranno anche a piazza Venezia Prove tecniche che ci permetteranno di stimare correttamente tempi e costi della futura stazione.

I romani chiedono che la metro C vada oltre Farnesina e arrivi fino a Saxa Rubra. Noi risponderemo alle loro richieste e cercheremo di fare di più: con il nostro Piano urbano della mobilità sostenibile vogliamo realizzare tram, linee metropolitane, ciclabili e altro ancora. Una nuova rete di opere per migliorare la mobilità a Roma, dalla periferia al centro”, conclude Raggi, che ha pubblicato anche un video del sopralluogo odierno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here