“Esprimo piena solidarietà e vicinanza all’immunologa Antonella Viola, vittima di vergognose minacce da parte di no vax per le sue posizioni a favore della vaccinazione dei bambini e ora costretta a vivere sotto scorta. Si tratta di un vile attacco alla scienza e alla ricerca, che inasprisce ulteriormente un clima di tensione che nel corso di questi due anni di pandemia ha alimentato scontri sociali irresponsabili e inaccettabili. Bisogna continuare con la campagna vaccinale avviata dal Governo, che sta contenendo gli effetti più gravi del Covid-19. Mi auguro che i responsabili di questo spregevole atto intimidatorio vengano presto identificati”. Così Barbara Cittadini, presidente di Aiop, l’Associazione italiana ospedalità privata, in merito alle minacce di morte ricevute dall’immunologa padovana Antonella Viola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here