“Le Regioni che ancora stanno riluttando ad avvalersi dei tecnici dei servizi per l’impiego ci ripensino e li valutino senza pregiudizi in base alla loro professionalità e competenze. Questi lavoratori sono a disposizione, immediatamente impiegabili per le necessità delle politiche attive del lavoro, senza costi aggiuntivi per tutte le Amministrazioni regionali. Appare incongruente la differente applicazione nello stesso Stato di un decreto ministeriale ma soprattutto è incomprensibile dal punto di vista funzionale che si rinunci a tenere in organico del personale utile che non pesa sui bilanci regionali. Sarebbe profondamente ingiusto se alla base di queste scelte ci fossero valutazioni politiche generali, che nulla hanno a che vedere con questi lavoratori”.

Lo dichiara la presidente della commissione Lavoro della Camera Romina Mura (Pd), dopo che cinque Regioni hanno deciso di non avvalersi ulteriormente dell’assistenza tecnica dei Navigator lasciando senza contratto 1/3 degli ex-collaboratori, circa 538 lavoratori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here