“Il nuovo sequestro da parte della Polizia di Stato di ben 35 carte di circolazione utilizzate da Ncc abusivi testimonia per l’ennesima volta lo stato diffuso di illegalità che pervade il settore del servizio di trasporto pubblico non di linea”. Lo dichiara Olimpia Troili, esponente del Partito Democratico di Roma.

“Gli abusivi – prosegue Troili – esercitavano il lavoro tra Roma e lo scalo di Fiumicino, operando una concorrenza sleale ai danni dei tanti autisti onesti che operano nel rispetto delle regole proprio a pochi giorni dalla proclamazione di Fiumicino come miglior scalo d’Europa. Gli autisti onesti già in difficoltà per la contrazione del flusso dei viaggiatori dovuto all’epidemia di Covid-19, non possono tollerare situazioni di questo tipo che operano una concorrenza sleale si loro danni senza che vengano spesso fatti i dovuti controlli”.

Conclude l’esponente dem: “Controlli su strada ma anche a livello amministrativo su chi eroga le licenze devono essere promossi dal Comune di Roma e gli organi competenti. Questo stato di illegalità diffusa sta danneggiando l’immagine di un’intera città e il lavoro di chi è in regola”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here