Una persona denunciata e 2.958 persone controllate; 161 bagagli ispezionati, 7 contravvenzioni elevate e 11 servizi di vigilanza a bordo di 30 treni. Questi i risultati della IV giornata denominata “Stazioni Sicure”, che si è svolta ieri, 28 aprile, con controlli straordinari a viaggiatori e bagagli, nelle principali stazioni laziali e a bordo dei treni regionali ed a lunga percorrenza.

L’operazione, che ha visto impegnati 200 operatori del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio, è stata disposta contemporaneamente in tutte le principali stazioni ferroviarie italiane dal Servizio Polizia Ferroviaria, nell’ambito di un piano nazionale di controlli straordinari, allo scopo di contrastare le attività illecite e prevenire possibili azioni improntate all’illegalità. Il dispositivo è stato orientato anche al rispetto delle norme riguardanti il contenimento dell’epidemia da coronavirus Covid-19, con il monitoraggio capillare dei flussi di viaggiatori e al controllo della legittimità degli spostamenti.

65 gli scali ferroviari presenziati dagli operatori della Polfer al fine di prevenire eventuali attività delittuose, quali attraversamento binari, salita o discesa da convogli in movimento, indebita presenza sulla linea ferroviaria, attraversamento di passaggi a livello chiusi o in movimento, che sono di frequente causa di incidenti ferroviari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here