“Dopo anni di vergognosi tagli alla sanità laziale, con posti letto cancellati e una struttura oggi al collasso per via dell’emergenza sanitaria, è giunta l’ora che la Regione Lazio si assuma le proprie responsabilità e intervenga a tutela della salute dei cittadini di Ostia e del vasto e popolato territorio coperto dall’ospedale Grassi”. A lanciare l’allarme è Monica Picca, capogruppo della Lega in X Municipio.

“Il rischio di cluster interno alla struttura, con i pericoli per pazienti e per il personale sanitario richiedono una presa di posizione da parte dell’amministrazione competente che invece in questi anni ha pensato solo ai tagli abbandonando il Grassi al proprio destino. Su questo tema la Lega ha già presentato istanze nelle sedi parlamentari e regionali perchè siamo convinti che non si possa più differire un intervento massiccio per rafforzare numericamente il personale sanitario e mettere in sicurezza reparti e pazienti”, osserva la Picca.
“Come Lega abbiamo chiesto anche di potenziare ed accelerare il piano per le vaccinazioni dei cittadini del nostro Municipio. La salute dei cittadini non può essere di destra o di sinistra ed è giunta l’ora che la Regione Lazio batta un colpo dando seguito alle promesse disattese di questi anni”, conclude l’esponente leghista.
Lo comunica in una nota Monica Picca, capogruppo della Lega in X Municipio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here