Spazio alla legge delega di riforma della Pubblica amministrazione sulle pagine de Il Sole 24 Ore: “Pa, riforma per centralizzare concorsi, commissari e premi”, titola il quotidiano economico.

I concorsoni nazionali che si estendono anche agli enti locali, i posti da commissario riservati a chi si iscrive a un Albo nazionale tenuto dalla Funzione pubblica, la selezione dei dirigenti che passa dalla via esclusiva della Scuola nazionale dell’amministrazione, e la valutazione dei dipendenti che viene gestita dal «sistema nazionale di valutazione delle performance», coordinato da Palazzo Vidoni, e si affida anche al peso crescente di soggetti «estranei all’amministrazione». Sono le principali direzioni di marcia della legge delega di riforma della Pubblica amministrazione che ieri ha passato il primo esame in consiglio dei ministri, riporta il quotidiano economico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here