“Pace fiscale a rischio insuccesso”, titola stamane in prima pagina Il Sole 24 Ore. I dubbi non aiutano le adesioni. A poche settimane dalla scadenza manca la circolare. Per rilanciare le definizioni agevolate dei Pvc e delle liti pendenti servono chiarimenti.

A pagina 15: “Pace fiscale: i dubbi da chiarire ora per scongiurare un insuccesso”. Dalle difformità tra Pvc e accertamento agli errori irrilevanti urge una circolare. Definizione degli avvisi con termini già scaduti: primi segnali negativi. Laura Ambrosi scrive: “La scorsa settimana si è praticamente esaurita la possibilità di aderire alla definizione degli avvisi di accertamento. E infatti,anche ipotizzando la notifica degli atti impositivi l’ultimo giorno utile per rientrare nella sanatoria (24 ottobre 2018) e la contestuale domanda di adesione, i termini per aderire alla definizione sono scaduti il 23 marzo 2019 (150 giorni dal 24 ottobre 2018) Gli esiti dell’adesione non sono noti – e per tirare le somme finali occorre quindi attendere – ma da quanto emerge da professionisti del settore e da diversi uffici territoriali dell’Agenzia, sembrerebbe che la sanatoria abbia conseguito scarsi risultati (…)”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here