Oggi, per celebrare il Giorno Internazionale della Memoria, Palazzo dei Congressi all’Eur ospiterà un videomapping monumentale dedicato alla memoria delle vittime dell’Olocausto.

Promosso da Eur Spa, con il patrocinio di Roma Capitale, in stretta collaborazione con la Comunità Ebraica di Roma, con la quale ha sottoscritto un protocollo per sostenere attivamente eventi o iniziative per la valorizzazione della memoria della Shoah, l’intervento di videoarte curato dai Quiet Ensemble animerà dalle ore 19.00 alle ore 24:00 la facciata monumentale del Palazzo dei Congressi, proponendo un viaggio nella memoria dal forte impatto emotivo.

Un’opera realizzata combinando video e immagini fotografiche, concesse dalla Fondazione Museo della Shoah, di donne, uomini e soprattutto bambini di famiglia ebraica, che furono deportati ad Auschwitz e mai tornarono, con frasi di Primo Levi, Piero Terracina, Ugo della Seta, Simon Wiesenthal, Hanna Arendt, Liliana Segre, Jean-Luc Godard, Italo Calvino, Ray Bradbury, capace di creare una uniformità complessiva della narrazione incentrata sul valore della memoria della Shoah. “L’Olocausto è una pagina del libro dell’Umanità da cui non dovremmo mai togliere il segnalibro della memoria” è una delle frasi di Primo Levi che appare nella videoinstallazione, che apre con immagini dei roghi organizzati nel 1933 per bruciare i libri considerati dai nazisti “contrari allo spirito tedesco” e che chiude in modo toccante con i disegni di Aldo Gai sul rastrellamento nazifascista avvenuto il 16 ottobre del 1943 nel Ghetto di Roma, gentilmente concessi dalla famiglia Gai.

Questo evento, nato grazie alla collaborazione tra la Comunità Ebraica di Roma ed Eur Spa, vuole celebrare il Giorno della Memoria in un luogo e in un momento carichi di valore simbolico. La proiezione di immagini così dolorose della Shoah sul Palazzo dei Congressi contribuisce concretamente a consolidare un differente utilizzo, da parte della società civile, di luoghi che appartennero al fascismo. L’architettura di questo quartiere è infatti legata ad esso, nella sua genesi, e la possibilità di impiegare questi spazi come luogo per fare Memoria è un passo importante nel lavoro che quotidianamente svolgiamo in questo senso”, dichiara Ruth Dureghello, presidente della Comunità Ebraica di Roma.

Senza memoria non c’è futuro. È per questo che il Giorno Internazionale della Memoria è un momento importante di riflessione e di condivisione. Roma non dimentica l’orrore della Shoah. Ogni anno organizziamo il Viaggio della Memoria per ripercorrere quel terribile viaggio che i deportati del rastrellamento del Ghetto fecero fino ad Auschwitz-Birkenau e agli altri campi. Purtroppo quest’anno a causa della pandemia non è stato possibile fare questa esperienza con gli studenti delle scuole romane. Queste iniziative ci offrono momenti preziosi di raccoglimento affinché tutti noi possiamo ascoltare i racconti dei sopravvissuti e continuare ad essere ‘testimoni dei testimoni’. Ringrazio la Comunità Ebraica di Roma ed Eur Spa per questo importante progetto fatto di fotografie, video e testimonianze. Un videomapping monumentale che rafforza in noi il ricordo di quei giorni e di tutte le persone, vittime di una barbara e folle persecuzione”, dichiara la sindaca di Roma Virginia Raggi.

Questo progetto nasce dalla collaborazione con la Comunità Ebraica di Roma con la quale abbiamo sottoscritto un protocollo di intesa per la valorizzazione della memoria della Shoah. La memoria deve essere fissata ed il passato elaborato a favore di un futuro costruttivo e di pace. L’EUR, icona del razionalismo italiano, è un luogo simbolo dove realizzare il dialogo tra culture con azioni significative per la Città, come ospitare in modo permanente la sede del Museo della Shoah di Roma, che sarebbe per noi un grande onore”, dichiara Alberto Sasso presidente di Eur Spa.

Saranno presenti tra gli altri in piazza Kennedy, alle ore 19.00, la Presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello, la Sindaca di Roma Virginia Raggi, il Presidente della Fondazione Museo della Shoah di Roma Mario Venezia, il Presidente di Eur Spa Alberto Sasso e l’Amministratore delegato di Eur Spa Antonio Rosati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here