“È molto difficile credere alle parole della sindaca Virginia Raggi quando dice che per la sua Giunta le partecipate restano pubbliche, se poi quella linea viene contraddetta dai fatti e dagli assessori. Lemmetti, quando sostiene di ispirarsi alla Thatcher, manda un segnale. Ed è diametralmente opposto. Lascia intendere che lo spazio pubblico va ristretto, i lavoratori devono subire processi dolorosi che guardano solo all’interesse privato e i sindacati combattuti. Questa Giunta dimostra sempre più di non voler discutere e di avere dei progetti nascosti. Questo è il problema sul piano democratico: viene nascosta la verità ai cittadini e si perseguono obbiettivi non dichiarati”. Così sulla sua pagina facebook Natale Di Cola, segretario generale della CGIL di Roma e del Lazio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here