Cannes 2022 – Si è svolta lunedì 23 maggio presso il padiglione austriaco, la presentazione del film Good Vibes di Janet De Nardis. Il film è realizzato grazie al contributo del fondo Regione Calabria e al contributo dei selettivi del Mic.

Presenti: Janet De Nardis (regista), la star messicana Michael Ronda (attore interprete dei successi Disney Plus),  Claudio Bucci,  Arturo De Matteo e Vittorio Flagiello (produttori Stemo production), Elly Senger-Weiss (co-produttrice Austriaca) e Pasquale Gallo (esperto di NFT)

Good Vibes le cui riprese inizieranno il 13 giugno tra le meravigliose location della Calabria e il Lazio è una co – produzione Italia – Austria.
Un film che affronta il tema dell’abuso della tecnologia e della tutela della privacy, il tutto in chiave fanta-tecnologica.
Un film a episodi, tutti concatenati in cui, senza un attimo di respiro, seguiremo il destino di un telefono e dei suoi proprietari. Una riflessione sulla nostra vita e di quella di chi amiamo.
Ieri al festival di Cannes è stata presentata parte del cast tra cui spicca il nome di Micheal Ronda interprete di serie di successo come Soy Luna Control Z, Vincent Riotta (amatissimo per avere interpretato Tommaso Buscetta in Il capo dei capi)e la bellissima Caterina Murino che resta indimenticabile come Bond Girl e per Fever.
Tra gli attori italiani anche Ludovico Fremont e Andrea De Rosa. Le musiche sono affidate a Giuseppe Morgante che ha inciso il brano “Good vibes” interpretato dalla cantante Francesca Silvi.

La De Nardis in conferenza stampa ha affermato: “Per me inizia una nuova avventura di cui ringrazio in primis mio marito che mi ha spinto a credere in questo sogno. Sono orgogliosa della squadra di professionisti e voglio ringraziare il DOP Federico Torres e il mio aiuto regista Marco Cervelli per avere accettato la sfida. Inoltre, ricordo che questa storia non avrebbe avuto inizio senza Mirko Virgili e Ersilia Cacace con i quali abbiamo scritto la sceneggiatura. Ringrazio anche la Calabria che ha accolto questo film nelle sue meravigliose terre”